martedì 18 ottobre 2016

Ma vi sembra normale che al giorno d'oggi i ragazzi non possono piu' fare "forca" (bigiare/fare sega...voi come dite!?!?!?) a scuola?
So che ci sono scuole che mandano sms se il ragazzo è assente e si puo' accedere ai registri per sapere interrogazioni e voti...Sarà che io a scuola ho fatto forca, ho aderito a scioperi e manifestazioni, ho detto ai miei che non avevo voglia di andare a scuola ma solo per poter avere la firma originale sul libretto...Insomma mi sono ingegnata ovviamente sempre in ottima compagnia altrimenti non aveva senso e non era divertente!! Aspettavamo la primavera per andare ai giardini a bivaccare o a Firenze al mercato di San Lorenzo e nei fast food a mattinate a chiacchierare...Certo poi i prof ci sgamavano ma ormai era fatta...
E oggi i ragazzi si perdono tutto questo!?!?
Tutti i genitori mi ripetono: ma se vuole stare a casa me lo dice...Ma non è la stessa cosa!
Lo so che il mondo è cambiato è peggiore, ci sono mille pericoli, ma io tutta questa trasparenza non la capisco...Ci sono cose che vanno fatte di nascosto ai genitori e puo' esserci un bel rapporto lo stesso...O no!??!!? So già che tra 15 anni o forse anche prima mi pentiro' di queste parole...

6 commenti:

  1. Mah non lo so sai? Sì ci sono cose che vanno fatte d nascosto ai genitori..ma non so se questo può essere applicabile oggi..dove a 10anni hanno già il fidanzato e a12 non sono piú vergini..le cose sono cambiate tantissimo noi o almeno io, a 14/15 anni ero più bambina degli adolescenti d oggi..secondo me è1bene l'avviso, poi boh io ho fatto sega poche volte preferivo dirlo e stavo a casa o in giro ma nn mi piaceva far le cose d nascosto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo infatti questa precocità mi spaventa...Ma io fumavo di nascosto,se me lo avessero permesso tranquillamente in casa, come vedo fare a tanti ragazzini, forse oggi non avrei smesso, e lo sapevano perché si sentiva e non erano scemi e avranno trovato le sigarette sono sempre stata sbadata e non so dire bugie facevo forca ma sicuramente si accorgevano da tante cose se non andavo, c'era un po' piu' paura, pudore, vergogna dei genitori non lo so poi ovvio che vorrei con mio figlio un bel rapporto di fiducia ma sono anche convinta che un punto di rottura serva

      Elimina
    2. Ma il punto d rottura per come la vedo io nn significa fumare d nascosto o fare sega d nascosto..quelle sono sciocchezze tipiche dell'adolescenza..punto d rottura x me significa iniziare a capire che noi siamo diversi dai genitori e nn faremmo/non approviamo le loro sclete quindi magari qualche lite in piu puntare i piedi x fare1sport o facoltà che magari ai genitori nn piace..o voler lavorare subito quando loro vorrebbero lo studio x noi..cose cosi insomma..le stupidate adolescenziali ok ma quelle sono frutto dell'immaturità piu che d altro

      Elimina
    3. Certo anche w soprattutto litigate e discussioni ma le ragazzate vanno fatte e non sempre con la benedizione dei genitori

      Elimina
  2. Io l'ho fatta. E concordo con te. Certe cose fanno in qualche modo parte della vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto passaggi quasi obbligati!

      Elimina